Morfologia e anatomia del cane (parte 1)

Morfologia del cane

Con quest’articolo vogliamo iniziare ad introdurre degli aspetti di cui sentiamo parlare molto spesso da esperti, ma di cui non sappiamo molto: morfologia e anatomia del cane.
Nella prima parte troverete: la locomozione, la pelle, il pelo e il gusto.

PRESENTAZIONE DEL CANE

Il cane discende dalla famiglia dei Canidi a cui appartengono: il lupo, lo sciacallo, il coyote, diverse specie di volpi e il licaone. Quest’animale è un carnivoro predatore e lo si può facilmente dedurre dalla sua morfologia e dalle sue attitudini: il cane è veloce nella corsa, ha molta resistenza, è dotato di una dentatura adatta ad afferrare e dilaniare una preda ed in più è molto paziente. E’ un animale sociale, ciò significa che forma un branco ed è in grado di organizzare attività di gruppo come la caccia; questa caratteristica è molto importante poiché gli ha permesso di imparare a vivere insieme all’uomo.

LA LOCOMOZIONE

locomozione-del-cane

Il Cane è un digitigradociò significa che appoggia al suolo le dita della zampa. In acqua quest’animale è un discreto nuotatore e si muove agitando le zampe così come l’uomo muove gambe e braccia per stare a galla. Alcune razze, come il Cao de agua portugues, hanno sviluppato spiccate abilità natatorie. Il cane è dotato di un efficiente sistema muscolare e di una robusta struttura scheletrica, grazie ad essi ha potuto sviluppare una notevole resistenza nella corsa e una grande agilità nel salto. Le andature del Cane sono: passo, trotto, galoppo e ambio.

LA PELLE E IL PELO

pelo-del-cane

Un Cane che vive perennemente all’aria aperta fa la muta, ossia il cambio del pelo, in due periodi dell’anno: primavera e autunno. La caduta del pelo è determinata dal cambiamento climatico, ecco spiegato perchè i cani domestici cambiano piccole quantità di pelo durante tutto l’anno. Non avendo più una netta differenza tra estate e inverno il pelo viene cambiato poco alla volta ma in continuazione. I cani sono dotati di ghiandole sudoripare sparse su tutto il corpo e in particolare nei cuscinetti plantari (la base delle zampe); esse producono una sostanza che serve come lubrificante per la pelle, ma non svolgono la stessa funzione che hanno per l’essere umano ossia la termoregolazione. Queste ghiandole emettono anche delle sostanze chiamate feromoni, molto utili per la comunicazione tra individui della stessa specie. Quando fa molto caldo e Fido ha la necessità di termoregolarsi, inizia a respirare e ansimare con la bocca aperta, questo è il modo di “sudare” del cane.

IL GUSTO

il-gusto-del-cane

Il cane è un carnivoro “non stretto”, ovvero sporadicamente si nutre di frutta e verdura ma la sua dieta è costituita quasi totalmente di carne.
Il senso del gusto è poco sviluppato, si nota una predilezione per i cibi molto saporiti sia salati sia dolci e un’avversione per i gusti amari, quelli aspri e il piccante. Nonostante questo alcuni cani odiano i cibi salati e altri amano il limone che è notoriamente molto aspro! Insomma, ogni cane ha gusti individuali, e se vi capita di incontrare un chihuahua che adora la lattuga…assecondatelo senza preoccupazioni! :)

Al prossimo articolo sulla morfologia e anatomia del cane!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *